LA TECHNOACQUE FASANO SI ARRENDE ALLA DIAMOND FOGGIA
Lunedì 02 Dicembre 2013 16:09    PDF Stampa E-mail

Partenza in salita per i biancoazzurri, che prima recuperano ma poi cedono nel finale2dic13

La Technoacque Fasano subisce la seconda sconfitta consecutiva, cedendo in casa 77-84 contro la Diamond Foggia. È stato davvero poco amico il parquet del tensostatico in via Galizia, reso scivoloso dall’umidità, che non ha permesso ai biancoazzurri di sfidare gli avversari sulla velocità. Gli ospiti sorprendono tutti ad inizio partita e piazzano un break di 8-0 che lascia attonito il pubblico, che anche ieri ha gremito la tribuna nonostante le avverse condizioni atmosferiche. Il vantaggio dei foggiani si attesta a +10 per tutta la metà del primo quarto, finché la Technoacque comincia a centrare il canestro e chiude la frazione a -6. Nel secondo quarto continua la rimonta biancoazzurra e una tripla di Masi porta il punteggio sul 22-23, ma l’aggancio è inutile poiché un altro blackout in difesa scatena il Foggia che con i suoi tiratori Marco Dell’Aquila e il giovane Antonio Padalino mette a segno un break di 10-0. Tutto da rifare per la Technoacque, che nella seconda metà del quarto ricuce il gap, e con un’altra tripla, stavolta di Santoro, conclude sul 36-37. I biancoazzurri contengono bene Donelson e Chiappinelli e si mantengono punto a punto, finché all’8’ Sordi firma il sorpasso 51-50 e innesca un parziale di 6-0 che fa ben sperare per l’ultimo periodo. La quarta frazione infatti si apre con l’allungo dei padroni di casa che arrivano a +13. Al 3’ però viene fischiato il 4° fallo a Sordi: con il pivot biancoazzurro fuori dai giochi difensivi la Technoacque commette una serie di falli che portano in lunetta Donelson, Antonio Padalino e Vigilante. I biancoazzurri non incidono più in attacco e la Diamond in 3’ sorpassa sul 63-64 con Antonio Padalino. I fasanesi tentano di nuovo una reazione ma gli ospiti, che fin dall’inizio hanno messo il gioco sui toni duri, portano l’inerzia della partita dalla loro parte e negli ultimi 2’, con la Technoacque costretta al fallo sistematico, passano dal +2 al +7 finale. Occasione sprecata da parte dei biancoazzurri per agganciare in classifica una diretta concorrente, ma il campionato è ancora lungo e c’è ampio margine per il riscatto.

Parziali: 15-21; 21-16; 21-13; 20-34

Tabellini

Technoacque Fasano: Masi 20, Laquintana 17, Sordi 17, Persichella 12, Santoro 11, Liaci 0, Rosato 0, Di Bari n.e., Musa n.e, Stomeo n.e.,

Coach: Marzulli

Diamond Foggia: Dell’Aquila M. 24, Vigilante 17, Padalino A. 16, Padalino N. 11, Chiappinelli 9, Donelson 7, Macchiarola 0, Dell’Aquila A. 0, Padalino E. n.e., Vernò n.e.

Coach: Vigilante



Condividi sul tuo social network preferito:
Facebook! Twitter! MySpace! Google! Del.icio.us! Live! Technorati! Joomla Free PHP